Ultime notizie!
Home > Tito's Blog > Isola di campalto > Assegnazione dell’isola di Campalto… o parte di essa

Assegnazione dell’isola di Campalto… o parte di essa

Egregio signor Orsoni….
…L’isola di Campalto, signor sindaco, è una “perla”… dimenticata nella
sua e nostra laguna… Intendiamoci: dimenticata ed abbandonata a se stessa
dalle istituzioni, non dai tantissimi cittadini… kayakers, velisti, vogatori,
cioè amanti della “nautica naturale” , ma anche gruppi di scouts, famiglie,
scolaresche che l’hanno eletta come luogo preferenziale per godere il “plein
air” nel punto che può a ragione essere considerato il baricentro geografico di
tutte le realtà comunali….
Dalla fine degli anni ’90, cioè dopo il restauro operato dal Magistrato alle
Acque, l’Associazione Canoistica Arcobaleno si è sempre prodigata ed è
sempre stata considerata punto di riferimento per la cura e la valorizzazione
dell’isola: ha cioè curato lo sfalcio dell’erba, ha allestito posti-fuoco, ha
portato panche e tavoli e ripari dal sole e dalla pioggia per rendere più
agevole e piacevole la sosta, specialmente per chi arriva colà dopo le fatiche
dell’”andare per mare”, ha predisposto dei punti di approdo e di sbarco, ha
creato spazi per giochi all’aria aperta, ecc…
Purtroppo il “provvisorio” che si allestisce per qualche gita o qualche
incontro nautico deve fare i conti con i periodi di incuria, con gli agenti
meteorici e, ahimè, con i vandali onnipresenti….
Vorremmo in tanti, e non solo soci dell’Arcobaleno, tutt’altro…. che almeno
nei mesi estivi quell’isola, od una parte di essa, risultasse un rifugio ancor
più e con più continuità attrezzato e sicuro soprattutto per gli amanti della
nautica naturale…. Sul cosa, come e quando realizzare una sistemazione
dell’isola ottimale per gli scopi qui sopra elencati ci aspettiamo che le
istituzioni che lei rappresenta ci offrano la guida e la collaborazione senza le
quali i cittadini sono affatto impotenti.
Dopo anni di impegno spesso frustrante per rendere l’isola accogliente ci
siamo convinti che per operare nell’isola è opportuno che ci provvediamo
di una specie di “mandato” che autorizzi noi a decidere sul “da farsi” ed
autorizzi anche le forze dell’ordine a proteggere le persone che frequentano
l’isola e le cose ivi presenti…..
… In pratica, chiediamo l’assegnazione/concessione (“in comodato”?)
dell’isola o di una parte di essa per creare una base provvista di un minimo di
strutture che ci permettano di offrire quei servizi e quei “comforts” che da una
ventina di anni abbiamo offerto ai gruppi di persone sopra nominati, in pratica
a chiunque frequentasse l’isola, vandali compresi…
Facciamo presente che assegnazione alla nostra associazione non
significa affatto che venga meno la collaborazione che nel tempo passato
hanno offerto alla nostra associazione tante altre realtà sociali come scouts,
campi-scuola anche stranieri, membri del Polo Nautico di San Giuliano,
anzi sarà nostra cura elaborare delle modalità di parteciapazione estesa a
chiunque….
Confidando in una risposta incoraggiante, saluta e ringrazia a nome
dell’Associazione Canoistica Arcobaleno La presidente Carmela Olivieri
Dati relativi all?Associazione Canoistica Arcobaleno:
– sede legale: c/o Pamio Tito – Via Bagaron, 42 – 30173 – Campalto –
Venezia
– iscrizione all’albo comunale delle associazioni senza fini di lucro: N°
323
– codice fiscale: 90027640276

About Tito Pamio

Segretario e Factotum Associazione Canoistica Arcobaleno. Responsabile sacchi di punta ad interim. Marito di Carmela (la Presidente).

Inserisci un commento